mercoledì 2 maggio 2018

Clamoroso la Lucarelli torna all'attacco delle iene per il servizio contro Fico guardate cosa e' successo...



Inchiesta su Fico, Selvaggia Lucarelli: ‘Le Iene hanno taciuto un problema per convenienza’.

Inchiesta su Fico, Selvaggia Lucarelli torna all’attacco.

La blogger, dopo aver chiesto all’autore del servizio Antonino Monteleone se potesse mostrare il contratto della sua colf, ha ricostruito tutta la vicenda: l’inviato delle Iene ha intercettato per strada il presidente della Camera Roberto Fico e gli ha domandato se una tale Imma, ha un regolare contratto da colf per i lavori che svolge in casa della sua compagna Yvonne.

Fico ha ribattuto spiegando che Imma è una amica e vicina di casa della sua compagna, con cui si scambiano favori.

L’esponente pentastellato tuttavia, osserva, Selvaggia Lucarelli, a tratti “è parso in difficoltà”. Come se, aggiunge, “non potesse rispondere a tutto. Di sicuro, l’incongruenza tra questa Imma che dice di avere un contratto e lui che nega potrebbe essere chiarita”.


Ma il punto secondo la giornalista è un altro: nel servizio delle Iene “mancano un paio di passaggi di una certa rilevanza”.

La Lucarelli spiega che Monteleone ha intervistato Roberto Fico, il quale però va a stare a casa della sua compagna soltanto nei fine settimana: “Appunto per questo se c’era qualcuno a cui chiedere spiegazioni era proprio Yvonne (o almeno anche a lei)”, scrive la giornalista, che aggiunge: “Certo, mediaticamente era meno efficace intervistare la compagna del presidente della camera che lo stesso presidente della camera, ne convengo, ma andava fatto”.

Però, spiega ancora Selvaggia Lucarelli, Le Iene non hanno intervistato Yvonne per via di un “problema taciuto più per convenienza che per sensibilità”: Yvonne è malata di una grave malattia, “di quelle che a Le Iene purtroppo conoscono bene e nell’ultimo periodo ha trascorso molto tempo all’ospedale. C’è una bambina che vive una situazione complicata, una donna che sta facendo cure debilitanti e ha bisogno di evitare qualsiasi fonte di stress”, spiega.

L’inviato era stato avvertito e, commenta la Lucarelli, “inseguire per strada una donna malata chiedendole ‘Ma Imma ce l’ha o non ce l’ha questo contratto?’, sarebbe suonato cinico. Un po’ più impopolare. Un po’ meno efficace che chiederlo a Roberto Fico”.

“E così – prosegue – è andata che si è chiesto conto solo a Fico, il quale a sua volta si è trovato nella difficile posizione di proteggere Yvonne, che forse non è neppure nella condizione fisica e psicologica di affrontare titoli di giornali e Iene sotto casa”.

“Nel frattempo, conclude Lucarelli – attendo che l’inviato de Le Iene mi dica se la colf che gli dà una mano nella sua villetta romana, è in regola o no”.

Nessun commento:

Posta un commento