giovedì 17 maggio 2018

LA DRAMMATICA REAZIONE DELLA BOSCHI PER LA FINE DEL GOVERNO! LACRIME E DELUSIONI PER IL MINISTRO PIÙ INUTILE DI SEMPRE!

Da fidanzata d'Italia a simbolo di una roboante sconfitta: questa la parabola di Maria Elena Boschi, la ormai quasi ex-ministra che aveva dato il nome alla riforma costituzionale bocciata a valanga dal referendum. Per lei, quella appena trascorsa, è stata la notte più lunga e dolorosa della sua carriera politica. Diverse indiscrezioni di stampa danno conto della sua drammatica reazione: il pianto, le lacrime che scivolano sulle guance portandosi dietro il trucco. Piangeva e sperava di non essere vista, ma diversi cronisti hanno riportato la circostanza. Solo due anni fa Maria Elena era agli apici negli indici di gradimento, il ministro più popolare del Paese. Si diceva che poteva anche essere la prima erede di Matteo Renzi a Palazzo Chigi. Non è andata così. La luna di miele è finita in modo repentino e drammatico. Sciolta dalle lacrime.




5 commenti:

  1. Vai da papà a pagare risarcimento ai risparmiatori danneggiati da banca Etruria

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. A mio avviso le è andata ancora bene in quanto riletta ma i pidiiti si devono rodere fino alla morte prima di riuscire ad avere le redini del Paese

    RispondiElimina
  4. è stata al governo quanto basta aver creato danni economici, etici e indotto lavoratori al suicidio,

    RispondiElimina