martedì 22 maggio 2018

Ultima ora: caso CV Conte ecco la risposta dei 5 Stelle! Hanno sputtanato tutto!

CV Conte, la replica del M5S arriva con un post pubblicato sul Blog delle Stelle.
“Uno spettro si aggira per l’Europa: lo spettro di un governo votato dal popolo italiano”, scrivono i pentastellati, denunciando che “tutti i media italiani e stranieri, alcuni burocrati europei, alcuni rappresentati di governi delle potenze straniere, gran parte dell’establishment si sono coalizzati, uniti dalla paura che finalmente nasca in Italia un governo con pieni poteri legittimato dal voto dei cittadini”.
“Giuseppe Conte – spiegano – faceva parte della squadra di ministri proposta da Luigi Di Maio che ha ricevuto alle elezioni circa 11 milioni di voti.”
E aggiungono: “E’ un italiano senza santi in Paradiso, che ha lavorato tutta la vita, che si è battuto nel corso della sua carriera per l’affermazione del principio meritocratico e che come te e come tante altre persone ha deciso di mettersi in gioco per cambiare questo Paese”.
Oggi “mezzo mondo” teme Conte, proseguono i 5Stelle, perché nel caso in cui diventi premier “si affermerà un principio che sarebbe normale, ma che in questi tempi straordinari suona come rivoluzionario: I GOVERNI DEVONO ESSERE VOTATI DAL POPOLO SOVRANO”.
La notizia diffusa dal New York Times e ripresa dalla stampa italiana che accusa Conte di aver mentito nel suo curriculum è “una baggianata creata mediaticamente”, continuano i pentastellati, che sottolineando: “Nel suo curriculum Giuseppe Conte ha scritto con chiarezza che alla New York University ha perfezionato e aggiornato i suoi studi.”
Conte, precisano, “non ha mai citato corsi o master frequentati presso quella Università.”
Poi l’affondo contro la stampa italiana e internazionale, che “si sta scatenando su presunti titoli che Conte non ha mai vantato per farlo apparire come se fosse un imbroglione”.
“Ma – continuano – gli imbroglioni sono loro. Che hanno osannato i vari Monti, Letta e gli altri che gli unici patti che hanno onorato erano quelli dettati dalla Troika o quelli del Nazareno i cui contenuti sono stati sempre tenuti segreti all’opinione pubblica”.
E concludono: “Il contratto di governo c’è. Una maggioranza politica pure. Il cambiamento non è mai stato così vicino. Manca solo l’ultimo tassello. Chi ha paura di Giuseppe Conte?”

4 commenti:

  1. Chi non potrà più fare i c....i suoi e non potrà rubare a piene mani, ma attenzione impareranno presto a trovare un altro sistema, perché ladri si nasce e non si diventa.

    RispondiElimina
  2. Parafrasando la frase, io la penso così: meglio un Conte che un Cavaliere indagato e già condannato.

    RispondiElimina
  3. L'italia il paese delle bambole, se non si dicono balle non sei creduto, per i politici attuali è tutto il contrario di tutto.
    Se sei un delinquente nessuno indaga, perché ? Perché sono tutti indagati, chi più chi meno.

    RispondiElimina
  4. Hanno tutti paura, ad iniziare dalla mummia Mattarella per finire all'Europa.
    Chiediamoci come mai...
    ����������

    RispondiElimina