sabato 6 ottobre 2018

Legittima difesa, Salvini: ‘Stop follia! Ai ladri zero risarcimenti’. Guardate e diffondete se anche voi siete d'accordo



“Un LADRO ti entra in casa, in azienda o in negozio e tu ti difendi? Sarà TUO DIRITTO farlo, e il delinquente (e i suoi parenti) non potranno chiedere neanche un euro di risarcimento”.
Lo scrive su Facebook Matteo Salvini condividendo un’immagine in cui mostra il titolo della prima pagina di Libero e una sua foto alla quale ha sovrapposto la scritta “STOP FOLLIA! AI LADRI ZERO RISARCIMENTI #LADIFESAÈSEMPRELEGITTIMA”.
“Inoltre, non finirai sotto processo per anni e non pagherai di tasca tua: lo Stato coprirà le eventuali spese legali di chi si è difeso,” aggiunge il ministro dell’Interno, che conclude:
“Sono alcuni spunti della Legge sulla legittima difesa, che il 23 ottobre comincerà il suo percorso in Senato.
Dalle parole ai fatti! #ladifesaèsemprelegittima”.
In un altro post il vicepremier leghista ha affrontato i temi di lavoro ed economia:
✅STOP LEGGE FORNERO da inizio 2019, senza penalizzazioni, senza paletti, senza limiti, senza tetto al reddito, permettendo a 400mila persone di andare in pensione e tornare alla vita, liberando altrettanti posti di lavoro.
✅FLAT TAX con aliquota al 15% per almeno un milione tra partite Iva, autonomi, professionisti, piccoli imprenditori accompagnata da un pesante sconto fiscale per chi reinvestirà gli utili in assunzioni, ricerca e macchinari.
✅PIANO STRAORDINARIO, senza precedenti in Italia, di ASSUNZIONI per 10.000 donne e uomini delle Forze dell’Ordine.
Avanti tutta, #dalleparoleaifatti!,” ha scritto.
Ieri Salvini aveva annunciato che “entro dicembre verranno assegnati in tutta Italia 401 Vigili del Fuoco, potenziando anche il comando di Genova, e sto lavorando perché nella manovra economica ci sia un ulteriore incremento straordinario dell’organico di 1.500 persone nel 2019, con l’obiettivo di esaurire una graduatoria incredibilmente vecchia di 11 anni”.
Si tratta – aveva spiegato – di “uno sforzo economico non indifferente ma spero che nessuno a Bruxelles si adombri se osiamo investire in sicurezza”.

Nessun commento:

Posta un commento