martedì 27 novembre 2018

Di Maio e Salvini fanno tremare l Europa. Ecco cosa sta succedendo!



Il direttore del giornale Libèration, Laurent Joffrin, il 13 maggio nella sua Lettre Politique, ha scritto che, se la Lega e il M5S giungessero ad un accordo per il governo del popolo italiano, si potrebbe parlare di populismo al potere.
La Lega, continua il direttore, è passata dall’essere un movimento regionalista ad uno nazionalista e anti-europeo che rievoca il Front National, ma essendo sempre rimasto rappresentate dell’estrema destra.
Il M5S, al contrario del partito leghista, secondo il direttore rappresenta un cambiamento, un vero e proprio movimento anti-sistema e chiarisce questo pensiero definendo Beppe Grillo e i suoi collaboratori, come «Macron Clowneschi» solo più rivoluzionari, perchè riescono ad applicare il principio del “allo stesso tempo”, molto caro al leader di En Marche succitato.
Ad esempio, si impegnano a promuovere contemportaneamente un abbassamento delle tasse e un aumento della spesa pubblica, una intensificazione della politica migratoria e allo stesso tempo una estensione dei diritti Lgbt; una politica europea e insieme anti-europea, e sostengono una democrazia integrale, grazie alla rete, ma in realtà tutte le loro azioni sono predisposte dall’alto.
A parere di Joffrin, il punto di forza del movimento, sta nel voler contestare i difetti presenti nel sistema italiano e cercare di portare avanti alcune importanti iniziative, di carattere ecologico e sociale, adattandole ai cambiamenti dell’opinione pubblica che controllano grazie ai social network. Per questo motivo, il direttore definisce quello dei 5 stelle come un Movimento ufo, sempre stato alla deriva dell’estrema destra con cui però sta per accordarsi.
L’opposizione, giudicherà questo continuo cambio di posizione, come frutto di incoerenza, inesperienza o demagogia, ma Joffrin sottolinea che in verità la vittoria del movimento è correlata al fallimento degli altri partiti e dei governi precedenti così come all’ineficcienza dell’Europa di far fronte ai problemi dell’immigrazione e alle tematiche relative al sociale.

Nessun commento:

Posta un commento