mercoledì 21 novembre 2018

Ultima ora,vergogna senza fine: La Commissione Ue boccia la manovra Verso procedura d'infrazione


Lo si apprende al termine della riunione del collegio dei commissari. L’esecutivo comunitario ha anche adottato il rapporto sul debito, aprendo così la strada a una procedura per deficit eccessivo nelle prossime settimane.
Questo passo è solo l'inizio di una sorta di regolamento di conti tra Bruxelles e Roma. Adesso, dopo lo stop ufficiale da parte della Commissione, il caso Italia passa nelle mani dell'Ecofin che di fatto dovrà poi dare il suo voto favorevole per l'avvio della procedura. La riunione dovrebbe tenersi tra l'inizio di dicembre o la fine di gennaio. L'Ecofin chiederà al governo di rimediare sul fronte della manovra nell'arco di sei mesi. Parallelamente sempre Bruxelles potrebbe chiedere il pagamento di una sanzione con un deposito infruttiufero che corrisponde allo 0,2 per cento del Pil dell'anno precedente. Allo scadere dei sei mesi la Commissione si troverà davanti ad un bivio: confermare la procedura intensificandola, oppure sopsenderla dopo gli aggiustamenti alla manovra. Non è infine esclusa una proroga dei sei mesi di tempo per la correzione alla legge di Bilancio in caso di eventi eccezionali che hanno riguardato le finanze pubbliche.

1 commento:

  1. Entrando nel Sistema da una parte siamo stati Agevolati, mentre dall'Altra parte la stiamo pagando da anni lacrime e sangue.

    RispondiElimina