venerdì 22 maggio 2020

Ecco perché, secondo i ricercatori dell'università di Lethbridge, la cannabis può essere un'arma contro l'infezione da Covid-19

Secondo uno studio canadese la cannabis aiuta a prevenire il Coronavirus

La cannabis aiuta a prevenire il Coronavirus? È quanto sostiene un’università canadese, che ha condotto uno studio sull’argomento. La ricerca, che è ancora in fase di pre-pubblicazione e che dunque deve essere approvata a livello scientifico, è stata condotta da un team di esperti dell’università di Lethbridge. Attraverso il loro studio, i ricercatori avrebbero scoperto che vi sono almeno 13 tipi di piante di estratti di cannabis, che potrebbero prevenire l’infezione del Covid-19. La ricerca, infatti, è stata condotta su estratti di Cannabis sativa medica ad alto contenuto di cannabidiolo (Cbd) e a basso contenuto di Thc. I ricercatori hanno testato questi estratti su modelli 3d di tessuti umani, osservando una riduzione dei livelli di Ace2 e di Tmprss2, le proteine che il Covid-19 utilizza per entrare nell’organismo. Secondo i ricercatori, dunque, vi sarebbero le prime evidenze che il Cbd è in grado di limitare le “porte di accesso” del virus.

Nessun commento:

Posta un commento