mercoledì 6 maggio 2020

Sondaggi politici elettorali oggi 6 maggio 2020: gli italiani promuovono il governo nella gestione dell’emergenza Coronavirus

Sondaggi politici elettorali oggi 6 maggio: ultimissimi

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – Gli italiani promuovono il governo per come ha gestito l’emergenza Coronavirus: è quanto emerge da un sondaggio effettuato da Swg, che indaga anche sull’efficacia delle misure adottate per la cosiddetta Fase 2. La rilevazione, che è stata effettuata tra il 29 aprile e il 4 maggio su un campione rappresentativo nazionale di 800 soggetti maggiorenni, ha fornito delle indicazioni interessanti, evidenziando soprattutto una linea contraddittoria nel valutare alcune delle misure adottate dall’esecutivo in seguito all’allentamento del lockdown.

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI: IL SONDAGGIO DI SWG SULLA GESTIONE DELL’EMERGENZA CORONAVIRUS

Il dato più importante, come anticipato, è rappresentato dall’opinione che hanno gli italiani su come il governo italiano ha gestito l’emergenza Coronavirus. Il risultato è a dir poco sorprendente dal momento che, secondo gli intervistati, sola la Corea del Sud ha gestito meglio la situazione. Al campione, infatti, è stato chiesto di esprimere con un voto da 1 a 10 come hanno gestito l’epidemia di Covid-19 alcuni Paesi, tra cui appunto l’Italia. La Corea del Sud con il punteggio di 7,1 è risultata la Nazione che, secondo l’opinione degli intervistati, ha gestito meglio l’emergenza. Subito dopo c’è l’Italia che con il punteggio di 6,6 anticipa Cina (6,5) e Germania (6,3).Un risultato sorprendente dal momento che, visti anche i numeri dei contagiati e dei decessi, è stato riconosciuto alla Germania una gestione migliore rispetto all’Italia, ma anche ad altri Paesi europei, dell’epidemia di Covid-19. Un’opinione evidentemente non condivisa dagli italiani. Per quanto riguarda le misure adottate per la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus, meno della metà (il 39 per cento) le approva del tutto, mentre la metà si divide tra chi le ritiene troppo restrittive e chi invece le valuta non sufficientemente prudenti. Se gran parte delle singole misure sono largamente condivise, più di un terzo dei cittadini considera eccessivamente restrittive la riapertura posticipata di bar, ristoranti e barbieri.

Il 45 per cento degli italiani, inoltre, considera il distanziamento sociale un grande sacrificio o una norma di difficile applicazione. Il 20 per cento, invece, si dice scettico nei confronti dell’utilità di comportamenti prudenziali e afferma di non volerle rispettare.

Nessun commento:

Posta un commento