martedì 26 maggio 2020

Ultim'ora: Ora abbassiamo le tasse. I cittadini non possono pagare colpe che non hanno. Siete d'accordo?

Ora abbassiamo le tasse. 
Non possono pagare i cittadini colpe che non hanno. Gli italiani sono le principali vittime di questa pandemia. 
Quindi è compito dello Stato supportare il proprio popolo. 
Il governo sta lavorando a una riforma fiscale che significa: semplificare le procedure e abbassare le tasse. 
Non possiamo usare mezze misure. Dobbiamo intervenire in maniera straordinaria o il Paese non si riprenderà. 
Acceleriamo, sbrighiamoci, non c’è altro tempo da perdere. 
È una priorità assoluta e ringrazio chi sta lavorando dietro le quinte per il risultato. 
Qui non ci sono percentuali da guadagnare o gradimenti politici che tengano, qui c’è un Paese colpito da una crisi, gente che ha sofferto a causa del coronavirus e quindi bisogna agire. 
Forza e viva l’Italia. 🇮🇹

9 commenti:

  1. Grazie presidente per il tuo immane lavoro. L'Italia che sa vedere, che sa avere fiducia nelle sue istituzioni e che sa apprezzare ti è infinitamente grata. Dio ti benedica

    RispondiElimina
  2. Grazie Presidente il migliore

    RispondiElimina
  3. Io sono convita che sulla poltrona di Presidente del Consiglio ti ci ha messo direttamente Padre Pio. Lui ha capito che per sistemare l'Italia la doveva scegliere lui la persona giusta. Speriamo che continui a sorvegliare. Grande Presidente Conte

    RispondiElimina
  4. Grande per capacità e controllo per non cadere nella trappola dello sbiancamento dei politichese. Siete straordinari
    Vi ammiro

    RispondiElimina
  5. Sentite cosa ne dicono le imprese di questo Governo, altro che giubilo facile

    RispondiElimina
  6. Le imprese vorrebbero gestire loro il tutto cosi da renderci sempli schiavi e pagarli quattro soldi mentre loro si abbiffano..

    RispondiElimina
  7. Grazie mille di esistere Presidente Conte, lei è davvero una persona speciale, l'Italia gliene renderà merito. Siamo con lei ora e sempre.

    RispondiElimina
  8. Belle frasi sentite da 50 anni a sta parte, ovviamente tutti spot senza nessuna ricaduta pratica, non se ne farà nulla come al solito, rileggete il post fra un anno e verificate, provare per credere

    RispondiElimina