sabato 23 maggio 2020

Vergognoso Renzi salva Bonafede, e in cambio chiede 4 poltrone, Boschi agli Affari Costituzionali

Agenpress – Il governo resta impegnato sul fronte della lotta al Coronavirus, ma intanto la mossa di Renzi di votare contro la sfiducia al ministro della giustizia Bonafede, ha portato delle conseguenze.

Vale a dire che nell’accordo – secondo quanto riporta il Fatto Quotidiano – il leader di Italia Viva ha chiesto le presidenze delle commissioni. A giugno si dovrebbero ridiscutere, sia quelle della Camera che quelle al Senato, con i dieci esponenti della Lega (in maggioranza nel precedente esecutivo), che saranno sostituiti.

Da verificare il destino dei quindici grillini, forse qualcuno dovrà cedere la poltrona ad esponenti del Pd o di Italia Viva. Matteo Renzi, chiede – secondo quanto risulta al Fatto – Luigi Marattin per la commissione bilancio e Maria Elena Boschi per gli affari costituzionali. In più punta a Raffaella Paita per i trasporti e Lucia Annibali alla giustizia. Il Pd avrà almeno 5 poltrone, anche se l’orientamento è quello di ridiscutere tutto. (Fonte: Affari Italiani)

“Secondo quanto riporta Il Fatto quotidiano, potrebbero essere due gli obiettivi di Italia viva.

“La vera battaglia dei renziani – si legge – sarebbe quella di portare Luigi Marattin alla guida della commissione Bilancio della Camera, ora che si cambiano i vertici degli organismi di Camera in Senato”. L’altro traguardo che potrebbe volere Matteo Renzi, a detta del quotidiano diretto da Marco Travaglio, sarebbe “un rimpasto” per il governo.

Questo si sposerebbe con ciò che viene definito un tema classico del renzismo: “le ambizioni di Maria Elena Boschi”. Viene, infatti, catalogata nell’articolo come “una convinzione dei pesi massimi del Pd” il fatto che la fedelissima dell’ex premier vorrebbe fare il ministro.

Non resta che attendere per capire quali saranno i prossimi passaggi che aiuteranno a definire i rapporti tra Italia Viva ed il resto della maggioranza.”.

Nessun commento:

Posta un commento