lunedì 22 giugno 2020

Giuseppe Conte: "Il caso Autostrade va chiuso subito"


“Al momento non ho una soluzione accettabile sul mio tavolo”. Risponde così, a una domanda di HuffPost, il premier Conte alla conferenza stampa di conclusione degli Stati generali. Il caso, però, ha tenuto a precisare, va chiuso subito.

“Non ci siamo chiusi, ma aperti”. Parte così la conferenza stampa finale degli Stati generali. Il premier parla da villa Pamphili e, raccontando i lavori di questi giorni, manda un abbraccio ad Alex Zanardi, il campione che in questo momento combatte ancora dopo un brutto incidente.

“Dobbiamo reinventare il Paese”, ha detto ancora il presidente del Consiglio. “Questo dialogo ci rafforza, rafforza me e tutti i ministri. Ci rafforza negli obiettivi, nelle linee di intervento su cui vogliamo agire”, ha spiegato ancora.

Tra i punti per ripartire c’è l’alta velocità: “Non possiamo impiegare quattro ore per andare da Roma a Pescara”, ha detto. E il progressivo addio al contante.

Nel pomeriggio, incontrando alcuni cittadini, aveva parlato dell’imposta sul valore aggiunto: “Stiamo discutendo in questi giorni un po’ sull’Iva perché ritoccare l’Iva, abbassarla un po’ potrebbe dare una spinta alla ripresa dei consumi: è un fatto di fiducia”. In conferenza stampa ha precisato che non è stata ancora presa una decisione.

“Il progetto del governo di rivedere l’abuso d’ufficio, la responsabilità erariale, è fortemente condiviso”, ha continuato. E ancora: “Dobbiamo dare impulso alla riduzione del cuneo fiscale con beneficio per i lavoratori: già a luglio avevamo predisposto una misura. E’ una direzione giusta che dobbiamo perseguire”

“A Ravenna nascerà il più grande centro l mondo di cattura e stoccaggio di Co2”, ha detto ancora.

Un riferimento poi alla questione di genere. Il governo pensa, ha detto il premier, a “un voucher per le donne manager”.

Le opposizioni hanno disertato gli Stati generali, ma il premier ha intenzione comunque di incontrarle. Separatamente. “Le forze del centrodestra non hanno raccolto il mio primo invito, tornerò a proporre una nuova occasione di confronto. Penso sia meglio incontrarsi con ciascuna forza per avere maggiore tranquillità con uno spazio dedicato”. Immediata la risposta del Carroccio:  “Conte annuncia di voler invitare il centrodestra separatamente? Il centrodestra è unito e non bisogna perdere tempo. Il governo convochi la coalizione. Se le intenzioni di Conte saranno finalmente serie, il centrodestra si presenterà insieme come avvenuto in passato”, spiegano fonti della Lega.

Il decreto semplificazioni, ha assicurato, sarà al prossimo Consiglio dei ministri.

Nessun commento:

Posta un commento