lunedì 22 giugno 2020

Ma il Salvini contro le ‘passerelle’ a Villa Pamphili è lo stesso che si fa i selfie sul ponte Morandi?

Nell’ultima settimana/10 giorni, Matteo Salvini ha usato spesso un concetto, sia nelle sedi istituzionali, sia sui propri social network o nelle dichiarazioni con la stampa: il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, secondo lui, si è reso protagonista di una passerella nella due settimane degli Stati Generali a Villa Pamphili a Roma, per incontrare le parti sociali del Paese e provare a ragionare sulla ripartenza economica all’indomani dell’emergenza coronavirus. «Il Paese non ha bisogno di passerelle – ha ripetuto spesso -, ma di lavorare, di pagare la cassa integrazione, di aiutare le imprese. Gli aperitivi in villa li lasciamo al presidente Conte».

Salvini sul Morandi, la richiesta di salire sul ponte

Ma esattamente, si tratta dello stesso Salvini che quest’oggi, nel giorno 1 del nuovo Ponte Morandi a Genova, è salito sulla nuova infrastruttura per farsi un selfie, per parlare con i giornalisti e condividere il tutto sui suoi canali social? Com’era quella cosa delle passerelle?

2 commenti: