lunedì 29 giugno 2020

Rimettono i vitalizi ma Salvini attacca il reddito di cittadinanza: «Meglio sospenderlo» Cosa ne pensate?

Riaprire il più possibile la Lombardia? «Spero di sì», che riparta «tutto il possibile il prima possibile». Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini ad Aria Pulita su 7 Gold, rispondendo alla domanda su cosa succederà dal 3 giugno. «Spero che anche in Regione Lombardia in maniera sanitariamente controllata, igienizzata e distanziata, si possa tornare il più possibile a vivere serenamente, senza abusi, masse, concerti con 50 mila persone a San Siro. Però permettiamo alle gente che può lavorare in sicurezza anche nelle palestre, nelle piscine, di tornare a farlo. Prima si può ripartire in sicurezza, meglio è», ha detto Salvini.«Mi sembra evidente che il virus stia perdendo forza, potenza e cattiveria, perché i dati questo stanno dicendo, occorre usare la testa, mantenere le distanze sociali, lavarsi le mani ma la gente deve poter tornare a lavorare, uscire e vivere». Lo ha detto ad Aria Pulita su 7 Gold il leader della Lega. Per Salvini i Paesi che individuano l'Italia ancora come un focolaio «sbagliano o non sanno, occorre però un Governo che si faccia valere, un presidente del Consiglio e un Ministro degli Esteri che spieghino agli altri Paesi in Europa e nel mondo che la situazione è fortunatamente sotto controllo. Bisogna rimare vigili, ma l'Italia è un Paese stupendo dove tornare a lavare, viaggiare e lavorare» ha detto Salvini. «Dopo la morte per il virus molti rischiano la morte per fame. L'Europa promette miliardi e miliardi però ormai sono mesi e la gente non può aspettare altri mesi, ha bisogno adesso», ha concluso Salvini.

Il ministro Azzolina «ha tutta la mia solidarietà, e del gruppo che rappresento, per le minacce subite. Un conto è la critica politica e un conto sono le minacce e gli insulti che non hanno asilo politico nè dentro nè fuori quest'Aula». Lo ha detto Matteo Salvini, al Senato durante il dibattito sul decreto Scuola su cui il governo ha posto la fiducia.
«Un abbraccio a quel ragazzo e la sua famiglia e enorme orgoglio per quei medici che a Milano e in Lombardia stanno salvando vite. Alla faccia di quelli che criticano i medici, gli ospedali e la sanità lombarda». Così ad Aria Pulita su 7 Gold il leader della Lega Matteo Salvini ha commentato il trapianto di polmoni al 18enne colpito dal Covid eseguito al Policlinico di Milano.

«Ringrazio i consiglieri regionali della Lega del Lazio, che hanno chiesto un consiglio straordinario per chiarire i rapporti tra Nicola Zingaretti e Luca Palamara. Sono certo che il presidente e leader del Pd non ha nulla da nascondere e che quindi chiarirà facilmente tutti gli interrogativi». Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini.

«Se la spesa non vale un risultato decente, evidentemente deve essere sospeso». Così il leader della Lega Matteo Salvini in collegamento con 7 Gold ha parlato del reddito di cittadinanza. «Siamo stati alla sede dell'Inps ieri - ha detto Salvini - la settimana prossima saremo alla sede dell'Anpal. Vorrei sapere quanti posti di lavoro sono stati creati dai navigator, quanti percettori di reddito di cittadinanza hanno accettato o rifiutato l'offerta, perché in questo momento non ci possiamo permettere di privilegiare alcuni italiani e dimenticarne altri».

«Sciocchezze. Non vedo e non sento Renzi da tempo e se alcuni dei senatori, anche di 5 Stelle hanno riconosciuto che il blocco degli sbarchi, la lotta agli scafisti e alla tratta di esseri umani era un mio dovere da Ministro e non un reato ne sono contento perché è la mia convinzione ed è quella della maggioranza degli italiani, e non è frutto di nessun inciucio. Da Renzi mi separano distanze stellari». Così ad Aria Pulita su 7 Gold il leader della Lega Matteo Salvini ha replicato alle accuse di una scambio politico legato all'elezione di un'esponente di Iv alla presidenza della commissione di inchiesta Covid in Lombardia, con i soli voti del centrodestra. Sul caso Open Arms «Italia Viva non ha partecipato al voto. Senatori dei 5 stelle hanno votato a mio favore, il voto rilevante è stato dei 5 Stelle», ha sottolineato Salvini.

«Più di un milione di persone ancora non hanno visto la cassa integrazione e centinaia di migliaia non hanno visto il bonus da 600 euro, tra cui alcuni disabili. È un ritardo inaccettabile». Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, in collegamento con Aria Pulita su 7 Gold. «All'Inps ci hanno detto che è il decreto del Governo che ha messo burocrazia su burocrazia però noi ieri abbiamo messo priorità sulla proposta della Lega per il versamento automatico della cassa integrazione», ha aggiunto Salvini.

Martedì 2 giugno il centrodestra manifesterà a Roma e in tutte le altre città capoluogo di regione. Saranno le prove generali per un'altra grande manifestazione unitaria, già fissata per il 4 luglio. Lo si apprende da fonti del centrodestra. Il 2 giugno, nella Capitale saranno presenti il leader della Lega Matteo Salvini, la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni e il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani. L'iniziativa è programmata per la mattina.

1 commento:

  1. Salvini fai attenti analisi su reddito di cittadinanza,perche c'è gente che ne ha realmente bisogno,gente che a una certa età non trova più un impiego decente,togliendo il reddito non resta che la fame,,,ti prego fai attenzione,rischi di scatenare disperazione!!!!

    RispondiElimina