lunedì 8 giugno 2020

Ultim'ora Coronavirus, tornano a crescere i contagi: 280 nuovi casi, 194 in Lombardia. Altri 65 morti

Torna a salire il dato giornaliero dei contagi da coronavirus in Italia, con un incremento di 280 nuovi casi, quando domenica era stata registrata una crescita di 197. In Lombardia i positivi sono 194 in più, pari al 69,2% dell’aumento odierno in Italia. Dai dati della Protezione Civile emerge che sono 7 le regioni con zero nuovi casi: Abruzzo, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Calabria, Molise e Basilicata. Altre 65 vittime del coronavirus nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto alle 53 di ieri. I morti complessivi salgono così a 33.964. Ci sono 11 regioni senza vittime: Marche, Campania, Puglia, Trentino Alto Adige, Abruzzo, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Calabria, Molise e Basilicata.
tamponi effettuati nelle ultime 24 ore in Italia sono stati più di 76mila, mentre domenica ne erano stati eseguiti poco più di 49mila. La Regione Lombardia comunica invece che con 194 casi positivi su 4488 tamponi effettuati, è di 4,3% il rapporto tra casi controllati e contagi. In Lombardia sono morte altre 32 persone per Covid, per un totale di 16.302 vittime. A Milano i casi sono solo 15 in più rispetto a ieri. Nell’intera città metropolitana i positivi sono 23.437 (+29).
Sono 283 i pazienti ricoverati in terapia intensiva in Italia, 4 meno di ieri. Di questi, 107 sono in Lombardia, lo stesso numero di ieri. I malati ricoverati con sintomi sono invece 4.729, con un calo di 135 rispetto a ieri, mentre quelli in isolamento domiciliare scendono per la prima volta dal 24 marzo sotto i 30mila – oggi sono 29.718 – con un calo di 393 rispetto a ieri. In totale sono 34.730 i malati di coronavirus in Italia, 532 meno di ieri, quando il calo era stato di 615. Sono saliti a 166.584 invece i guariti e i dimessi, con un incremento rispetto a ieri di 747. Domenica l’aumento era stato di 759. 
I dati Regione per Regione
Nel dettaglio – secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile – gli attualmente positivi sono 19.319 in Lombardia (-101), 3.866 in Piemonte (-96),2.282 in Emilia-Romagna (-46), 1.080 in Veneto (-5), 721 in Toscana (-29), 248 in Liguria (+5), 2.615 nel Lazio (-75), 1.075 nelle Marche (-84), 717 in Campania (-8), 698 in Puglia (-35), 81 nella Provincia autonoma di Trento (-1), 853 in Sicilia (-9), 144 in Friuli Venezia Giulia (-7), 632 in Abruzzo (-21), 97 nella Provincia autonoma di Bolzano (0), 29 in Umbria (0), 56 in Sardegna (-3), 8 in Valle d’Aosta (-1), 77 in Calabria (-14), 119 in Molise (-1), 13 in Basilicata (-1).
Quanto alle vittime, sono in Lombardia 16.302 (+32), Piemonte 3.954 (+13), Emilia-Romagna 4.179 (+4), Veneto 1.955 (+1), Toscana 1.074 (+4), Liguria 1.505 (+6), Lazio 763 (+3), Marche 991 (+0), Campania 426 (+0), Puglia 525 (+0), Provincia autonoma di Trento 464 (+0), Sicilia 278 (+1), Friuli Venezia Giulia 340 (+1), Abruzzo 418 (+0), Provincia autonoma di Bolzano 292 (+0), Umbria 76 (+0), Sardegna 131 (+0), Valle d’Aosta 144 (+0), Calabria 97 (+0), Molise 23 (+0), Basilicata 27 (+0).

Nessun commento:

Posta un commento