giovedì 25 giugno 2020

Ultim'ora: Esercito per il focolaio di Mondragone, scontro fra italiani e bulgari.

Ci sono 49 positivi tra i braccianti dell'est, alcuni hanno fatto perdere le loro tracce. Un gruppo di questi prova a violare la zona rossa e la situazione degenera. Salvini contro De LucaSono una cinquantina i positivi al Covid nel focolaio di Mondragone, nel complesso residenziale noto come Palazzi ex Cirio del paese del litorale casertano. Si tratta in massima parte di cittadini bulgari residenti in quattro dei cinque palazzoni divenuti off limits da lunedì 22 giugno.Il primo caso scoperto è quello di una donna che ha dato alla luce in ospedale a Sessa Aurunca un bambino, risultato negativo al tampone, diversamente da lei risultata negli esami di routine pre-ricovero contagiata. Il primo giorno del contagio erano in totale 9 le positività al tampone. Un’ordinanza del governatore De Luca la sera stessa di lunedì 22 giugno scorso stabiliva la quarantena fino al 30 giugno. Isolamento domiciliare con divieto di allontanamento dalle abitazioni, ingresso e uscita dall’area permessi soltanto agli operatori sanitari e socio sanitari. Garantita ogni forma di assistenza, anche la consegna di derrate alimentari e di prima necessità. Veniva avviato uno screening totale di tutti i residenti tra molte resistenze degli interessati, e nel comune di Mondragone, ripristinato l’obbligo di mascherina. Cominciavano le ‘evasioni’ notturne dalla zona rossa, riprese da telecamere e cellulari di cittadini solerti.Oggi sono 49 i casi positivi, quasi tutti cittadini bulgari. Quattro persone mancano all’appello. Qualcuno tra i positivi, che questa mattina dovevano essere trasferiti al Covid Hospital di Maddaloni, è sparito, mentre circa 80 persone sono state portate via per curarle o isolarle. Molti degli inquilini dei palazzi sono lì abusivamente e questi è presumibile che abbiano fatto perdere le tracce.Tra i bulgari che vogliono violare la zona rossa e gli italiani che si schierano a presidio nascono tafferugli. Un bulgaro lancia una sedia dal balcone, italiani rispondono lanciando pietre e sfondando i finestrini delle auto dei bulgari parcheggiate. Poi mostrano le targhe delle vetture a mo’ di trofeo. Sotto al palazzo si è raduna una folla che accusa anche le forze dell’ordine di “essere state troppo permissive coi bulgari”.Il sindaco di Mondragone, Virgilio Pacifico, spiega di aver “assistito personalmente ad un inaccettabile atto di insubordinazione di oltre 50 cittadini, stranieri e non, i quali uscendo dalle rispettive abitazioni e violando di fatto il cordone sanitario, hanno creato paura nella cittadinanza, che ha dovuto assistere all’impotenza delle poche forze dell’ordine presenti. Al prefetto chiedo di adottare ogni misura al fine di ripristinare la legalità”, dice. Diversi residenti inferociti hanno deciso di presidiare personalmente il varco della zona rossa.Un bulgaro ha lanciato una sedia dal balcone, italiani hanno risposto lanciando pietre e sfondando i finestrini delle auto dei bulgari parcheggiate. Poi hanno mostrato le targhe delle vetture a mò di trofeo. Sotto al palazzo si è radunata una folla che accusa anche la polizia di “essere stata troppo permissiva coi bulgari”.Il governatore della Campania, Vincenzo de Luca chiede l’intervento dell’esercito e la ministra Luciana Lamorgese invia rinforzi. Poche ore prima, ai cronisti, a margine di una iniziativa, il presidente regionale provava a tranquillizzare: “Come sempre abbiamo reagito in tempi immediati. Abbiamo messo in quarantena le palazzine, stiamo facendo un lavoro rigoroso e impegnativo per isolare i contagi che sono arrivati dalla Bulgaria o da altre parti del mondo. Mi pare che stiamo reggendo bene e dando tranquillità”.Il leader della Lega, Matteo Salvini, polemizza: ” De Luca, così pronto a insultare la Lega, tace. Amici napoletani mi segnalano una bella espressione: ‘Nu piatt vaca’nt’ (un piatto vuoto, ndr.). Tante scene, a partire dalle sparate sul lanciafiamme, ma alla prova dei fatti il piatto è vuoto. Da De Luca tante parole ma zero fatti” ironizza il leader leghista.

Nessun commento:

Posta un commento