venerdì 3 luglio 2020

Ultim'ora: Salvini fa saltare l'aumento degli Stipendi dei pompieri. VERGOGNA

LA LEGA CONTRO L’AUMENTO DEGLI STIPENDI DEI VIGILI DEL FUOCO

"Avevamo promesso ai Vigili del fuoco che dal mese di luglio avrebbero avuto una busta paga più pesante.
Avevamo promesso che il loro stipendio fosse equiparato a quello delle altre forze dell’ordine. Ci sembrava, e ci sembra ancora, che sia dovuto a questo grande Corpo che rende ogni giorno un servizio fondamentale alla nostra nazione.

L’ultimo passaggio obbligatorio affinché ciò diventasse realtà (sono stati già stanziati 165 mln in legge di Bilancio) era la revisione delle tabelle degli stipendi.
Quindi abbiamo presentato in Commissione Bilancio un emendamento proprio finalizzato ad armonizzare gli stipendi dei Vigili del fuoco.
Ebbene, incredibilmente la Lega si è opposta prima nella persona del presidente della commissione Bilancio Borghi che per ben due volte ha dichiarato l’emendamento inammissibile, poi del capogruppo Garavaglia che, quando tutti i capigruppo erano a favore della ammissione (per la quale era necessaria l’unanimità dei capigruppo) ha RITIRATO LA SUA FIRMA, impedendo di fatto che fosse messo al voto e che fosse quindi approvato.

Siamo molto arrabbiati e dobbiamo farci sentire! Questo è quello che succede quotidianamente in Parlamento e nelle Commissioni: al partito di Salvini interessa solo fare propaganda anche ai danni dei Vigili del Fuoco di cui lo stesso Salvini ha avuto il coraggio di indossarne la divisa.

Diffidate da chi si riempie la bocca celebrandoli come eroi e poi alla prima occasione gli volta le spalle.

Eccoli: sono quelli della Lega!

Noi siamo schifati, ma non molliamo e riproporremo la norma al primo provvedimento utile!" 
 
 Di Vittoria Baldino

Nessun commento:

Posta un commento