sabato 1 agosto 2020

Migranti, Di Maio ai cittadini tunisi: “Non siete in guerra, non otterrete permesso di soggiorno”. Poi propone: “Sequestrare e affondare barche”.

Non siete in guerra, non partite. Perché qui il permesso di soggiorno non lo otterrete. Il risultato saranno solo i rimpatri“. A dirlo, in un videomessaggio su Facebook, è il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, che si rivolge direttamente ai cittadini della TunisiaPaese dal quale negli ultimi giorni si sono intensificate le partenze dirette in Italia. Il titolare della Farnesina ha spiegato che il governo sta lavorando a un accordo con la Tunisia perché le imbarcazioni “vengano sequestrate e affondate”.

5 commenti:

  1. Più volte è apparso il consiglio di mettere un fermo di due anni ,in attesa di verificare la loro vera identità , in appositi spazi di accoglienza a tutti questi "migranti" ; appena sapranno di questa norma , nessuno sbarcherà più in Italia .

    RispondiElimina
  2. Bravo Ministro ci vuole che ci facciamo sentire alzando la voce e battere i pugni

    RispondiElimina
  3. PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE PAROLE, LA CANZONE DI MINA È ADATTA A QUESTO COMMENTO,
    IL BELLO CHE LA GENTE CREDE ANCORA NELLA POLITICA
    HA HA HA HA HA

    RispondiElimina
  4. Una sola cosa del vostro programma che siate riusciti a fare c'è?? Whirlpool, Ilva, revoca Autostrade, immigrazione 0, mai con il partito di Bibbiano, taglio parlamentari, fuori dall'euro....la sola cosa che sapete fare è rimanere attaccati alle poltrone, a paragone vostro la vecchia DC erano dilettanti.

    RispondiElimina